Sulla Gazzetta Ufficiale della Unione Europea, è stato pubblicato il regolamento n. 164/2016 di registrazione della IGP “Cappellacci di zucca ferraresi”, che entrerà in vigore il 29 febbraio prossimo.
È di poche ore fa la notizia della pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale della Unione Europea, del regolamento n. 164/2016 di registrazione della IGP “Cappellacci di zucca ferraresi”, che entrerà in vigore tra venti giorni.
Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio, esprime grande soddisfazione per il riconoscimento ottenuto da un classico della cucina ferrarese ed elogia il lavoro di quanti, artigianalmente o in modo industriale, contribuiscono quotidianamente a far conoscere ed apprezzare uno dei prodotti più tipici del nostro territorio. Con un volume prodotto pari a 1,27 milioni di tonnellate, di cui oltre un terzo esportato per un valore pari a circa 2,4 miliardi di euro in aumento del 5% su base annua ed un fatturato alla produzione di 6,6 miliardi di euro, ed al consumo di circa di 13 miliardi di euro, l’Italia rimane leader mondiale del comparto per numero di produzioni certificate. Un comparto – evidenzia la Camera di commercio – che garantisce la qualità anche attraverso i 120 Consorzi di tutela riconosciuti dal Ministero, 48 Organismi di Certificazione autorizzati, per un complessivo numero di oltre 60.600 visite ispettive e 75.700 controlli analitici.
I primi cenni ai “Cappellacci di zucca ferraresi” si ritrovano proprio nei ricettari rinascimentali degli scalchi al servizio della famiglia d’Este di Ferrara che governò la città dal 1186 al 1597. Nel 1584, in particolare, fu pubblicato “Dello Scalco”1, il ricettario di Giovan Battista Rossetti, cuoco presso la corte del duca Alfonso II d’Este. Proprio qui si ritrovano i primi riferimenti ad una preparazione di pasta con la zucca. Gli ingredienti sono gli stessi della ricetta attuale se non fosse per l’aggiunta di alcune spezie, come lo zenzero ed il pepe, oggi cadute in disuso ma all’epoca particolarmente diffuse.
Fervono, intanto, in Camera di commercio i preparativi per il grande evento del 16 marzo prossimo con l’obiettivo di valorizzare al meglio, attraverso azioni coordinate e strategiche, una ricchezza, quella agroalimentare, che crea valore dal punto di vista culturale, sociale ed economico, cui si aggiunge l’effetto generato dal connubio ormai inscindibile turismo–enogastronomia, che contribuisce a potenziare la conoscenza e il favore dei prodotti tradizionali all’estero nonché a preservare aree svantaggiate e a sviluppare sistemi locali.
Con la pubblicazione dell’Unione Europea, dunque, è ora possibile scaricare sul sito della Camera di commercio www.fe.camcom.it. il documento unico «Cappellacci di zucca ferraresi» contenente, tra l’altro, la dettagliata descrizione del prodotto (ingredienti e forma).

Scarica il pdf

Fonti: dal sito CCIAA Ferrara e Estense.com, 09/02/2016

Anticipazione della Sagra a Liberamente!

La fiera per il tempo libero, il plein air, il giardinaggio e le vacanze compie 12 anni e offre al suo pubblico una vasta gamma di novità ed anticipazioni di stagione, non trascurando l’enogastronomia!

Saremo presenti in Ferrara Fiera, il 27 e 28 febbraio, vieni a trovarci e scarica il biglietto riduzione! clicca qui

Liberamente – Salone del tempo libero, del divertimento e della vita all’aria aperta
Data27 e 28 febbraio 2016
Orario10.00 – 20.00
Ingressointero 8€
ridotto 6€
gratuito per i minori di 12 anni
sabato 27 fino alle ore 13.00 l’ingresso per le donne è di 2€

Parcheggio auto gratuitoparcheggio gratuito

Tutte le info sul sito della manifestazione: clicca qui

top_fe